Trattamenti di medicina estetica:

• Fillers all’acido ialuronico
Ha come scopo il ripristino dei volumi; in particolare trova utilizzo nell’aumento e/o ripristino volumetrico delle labbra, della regione zigomatica, del mento, per il camouflage di inestetismi a carico del dorso nasale, per il riempimento dei solchi nasogenieni.
Esistono varie tipologie di acido ialuronico che differiscono per la consistenza e il tempo di riassorbimento della molecola (cross-linking). Filler all’acido ialuronico più soft sono indicati nelle labbra, quelli più hard per riempire rughe profonde o colmare volumi.

• Fillers resilienti e di ultima generazione
Mediante una specifica tecnologia di cross-linking delle molecole di acido ialuronico, questi filler permettono il riempimento delle singole rughe anche a livello superficiale e la reidratazione diffusa del volto, con la caratteristica che sono in grado di integrarsi con i tessuti di cute e sottocute in maniera del tutto armonica con quelli che sono i movimenti e le evoluzioni del volto. Un ulteriore incremento di qualità per chi cerca i migliori risultati e il massimo di qualità e naturalezza.

• Rinofiller
Grazie alle più moderne tecniche di iniezione di acido ialuronico e all’evoluzione dei materiali è possibile rimodellare la forma del naso mediante l’impiego dei fillers; il naso apparirà più regolare e definito proprio come dopo una rinoplastica, ma senza sottoporsi a intervento chirurgico. L’effetto ha una durata variabile ma in alcuni casi arriva anche a 12 mesi.

• Biorivitalizzanti e vitamine
Si utilizzano dei preparati a base di acido ialuronico, aminoacidie vitamine; hanno lo scopo di portare a livello del derma sostanze in grado di stimolare il processo di rigenerazione, aumentando la ritenzione idrica e quindi il turgore dei tessuti molli. Permette di migliorare la qualità della cute che appare più giovane e meno stanca. Gli aminoacidi aumentano la produzione di collagene, le vitamine fungono da antiossidanti e bloccano i fenomeni ossidativi che causano la produzione di radicali liberi, la distruzione conseguente di fibre e lastiche e dunque l’invecchiamento; l’acido ialuronico è invece l’artefice dell’effetto idratante prodonfo del delrma. Di solito si effettuano 2-3 sedute a distanza di circa 15 giorni l’una dall’altra durante le quali il prodotto viene iniettato con aghi sottili a livello del derma reticolare. Si applica a livello del volto, delle mani e del decolletè.

• Botulino
E’ indicato per la rimozione temporanea delle rughe di espressione, cioè quelle dovute all’azione dei muscoli mimici. In particolare l’uso è approvato per il trattamento delle rughe glabellari. In realtà è disponibile un’ampia letteratura scientifica che dimostra un utilizzo sicuro anche in muscoli come il frontale e gli orbicolari degli occhi. C’è chi lo usa anche nel trattamento del “bar code”, cioè le rughe verticali che si formano intorno alle labbra. L’effetto dura circa 4-6 mesi, anche se varia da pz a pz.

• Iperidrosi e ipersudorazione
La tossina botulinica è utile anche nel trattamento del iperidrosi, in particolare ascellare; si inetta a livello intradermico e blocca temporaneamente la funzione delle ghiandole sudoripare. Si può usare anche per l’iperidrosi palmare, ma si rischia di avere ipostenia delle mani.

• Rimozione macchie cutanee
E’ possibile rimuovere le fastidiose macchie cutanee, dovuite a sole, gravidanza o invecchiamento, mediante l’uso di specifiche sostanze che applicate sulla cute permettono di rimuovere la pigmentazione cutanea e bloccare i fenomeni che potrebbero far si che la cute possa macchiarsi nuovamente. Acido tricloracetico, acido cogico e inibitori delle tirosinasi permettono di ottenere un buon risultato in pochi giorni. Si tratta di tecniche efficaci sia sul volto che sulle mani.

• Peeling
Mediante l’uso di acidi a pH e concentrazione controllata si eliminano gli strati più superficiali della cute, al fine di ripristinare e favorire il normale riciclo degli strati epidermici. E’ possibile cosÏ ottenere sia un ringiovanimento del volto, una biostimolazione del derma a produrre collagene, una intensa e duratura pulizia del viso, una riduzione dei fenomeni infiammatori ed acneici.
Sostanzialmente i prodotti utilizzabili sono:
– acido glicolico al 70%, permette di avere una rigenerazione della cute del volto; è indicato in cui vuole un ringiovanimento soft, ridurre la cute sebacea, ridurre l’acne in fase attiva; non funziona sulle cicatrici e gli esiti di acne. E’ molto efficace, ma richiede almeno 3-4 applicazioni distanziate da 7-15 giorni l’una dall’altra. Si applica tramite appositi pennelli; per annullare l’acidità si utilizza una soluzione di acqua e bicarbonato. Il recupero dopo trattamento è immediato; nelle 24-48h successive permane talvolta un minimo eritema cutaneo e alcune aree più secche di cute caratterizzate da intensa disepitelizzazione.
– acido tricloracetico 30%, efficace negli esiti cicatriziali di acne e per la rimozione delle macchie cutanee, richiede almeno 15 giorni per un totale ripristino dello strato cutaneo rimosso dal trattamento per cui il pz va avvisato del fatto che per due settimane non è presentabile e deve rimanere assolutamente a riparo dalla luce solare per evitare che esitino discomie cutanee. Non va tamponato dopo trattamento.
– acido mandelico al 50%, il più moderno dei trattamenti peeling permette un trattamento più delicato e omogeneo dell’acido glicolico al 70%, elemento che lo rende più adatto alle cuti delicate con dermatite seborroica o fenomeni di infiammazione. l’acido mandelico è anche molto utile nel trattamento dell’acne giovanile e per periodiche pulizie del viso.
– Mix di acidi (esempio TCA, acido cogico, acido salicilico), sono indicati principalmente per il trattamento delle macchie cutanee.

• Sclerosanti
Si tratta di una opzione di medicina estetica utile per rimuovere le teleangectasie e i piccoli capillari che si rendono manifesti solitamente a livello degli arti inferiori. Si inietta una circa 1 mL di sostanza sclerosante (lauromacrogol 0,5 o 1%) all’interno dei capillari e si applica una medicazione compressiva da mantenere 48-72 h in sede di trattamento. Talvolta sono necessari più trattamenti per eliminare completamente i capillari, soprattutto se l’area interessata è molto ampia.

• Mesoterapia cellulite
Mediante l’utilizzo iniettivo intradermico di sostanze ad azione vasodilatante e drenante, unite alla azione benefica di capillaroprotettori, è possibile ridurre la cellulite a livello delle gambe e della regione glutea.

• Smagliature
Mediante l’uso combinato di sedute di peeling e biorivitalizzazione è possibile migliorare la qualità delle smagliature cutanee.

Trattamenti di Chirurgia estetica:

Rinoplastica
Lifting
Minilifting
Blefaroplastica
Otoplastica
Mastoplastica additiva
Mastoplastica riduttiva
Correzione malformazioni mammarie
Addominopplastica
Lifting braccia
Lifting cosce
Liposuzione
Lipofilling
Asportazione nevi
Asportazione angiomi
Asportazione nevi
Asportazione cheratosi
Asportazione fibromi
Correzione chirurgica cicatrici